[X]

La tua email?


messaggio



Boss FZ3

di fullmetalmusic


collezionismostrumenti musicali

molto più ordinario del fratello maggiore FZ2, analogico,e di assoluto rispetto rispetto ai classici concorrenti,chi lo conosce?


inserito il:10/10/2018

Aggiungi ai preferitiAggiungi ai preferiti
Contatta l'utenteContatta l'utente

molto%20più%20ordinario%20del%20fratello%20maggiore%20FZ2,%20analogico,e%20di%20assoluto%20rispetto%20rispetto%20ai%20classici%20concorrenti,chi%20lo%20conosce? Insomma, io vengo dalla scuola in cui ti insegnano che, in materia di effetti, sulla pedaliera ti servono wahwah, overdrive, distorsione se la vuoi, boost.
E poi il fuzz, che nel contesto di più pedali accesi, è un capitolo a se stante. Difatti il fuzz, che va piazzato prima degli overdrive e delle distorsioni, potrebbe lavorare benissimo da solo, ma ha anche la straordinaria funzione di dare corpo a un overdrive, e trasformalo sostanzialmente in una distorsione, carica di sustain, e ricchissima di basse frequenze. Se si prendono i concorrenti storici, a partire dal tone bender, per passare al fuzz face, o il big muff, e via discorrendo, parliamo innanzitutto di fascia alta di effetti a pedale, se rapportati al periodo storico in cui l' analogico ancora la faceva da padrone, mentre il digitale era la novità . Ed era tutto così . . ordinario. Il digitale stava dando al suono rock tradizionale nuove potenziali direzioni, ed era questo che tirava, in quel periodo. Quindi un buon fuzz era una cosa scontata, e uno decisamente buono non avrebbe comunque fatto notizia. Ecco, il Boss FZ3 è un fuzz decisamente molto buono, alla faccia di tutte le discussioni su casa Boss. Tanto buono che pare sia stato il favorito di Frusciante per registrare Californication. Mi domando allora cosa possa mai sperare un chitarrista, alle prese con la scelta degli effetti da pedaliera, quando, dovendo spendere i suoi soldi, debba misurare la qualità dal costo, dal sentito dire, o dalle sue orecchie davanti al pedalozzo. Io ad esempio me lo sono gustato per una ventina di minuti, e, nonostante la atavica assenza del true bypass o i potenziali rischi di volume drop che di solito sono lo scherzo preferito dei built like a tank giapponesi, devo dire che mi lascia sorpreso per dinamica, bilanciamento del volume, e, sopratutto, timbrica quando è inserito in stacking con il mio DLS MKIII(faccio il coatto esibizionista, ma permettetemelo, con quel che mi è costato). Ha inoltre il vantaggio di un form factor che fuzz face, tone bender, big muff, e compagnia cantante non hanno, e mangia davvero poco spazio perciò , in confronto. mi sa che questo non lo mollerò mai più insieme al DLS. . !Ciauz!

ultimo aggiornamento:10/10/2018(11:08:24)
1
Aggiungi ai preferitiAggiungi ai preferiti
Contatta l'utenteContatta l'utente



gli articoli collegati:

galleria%20foto%20fullmetalmusic Fullmetalmusic
iscritto dal 2000 ,
(451 articoli)
Vive a Roma(Italia)